Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Pagina dei contenuti


icona
Siti e Musei:
Il Palatino

Pagina dei contenuti


Il Palatino

Secondo lo storico Tacito, Romolo (754/3 – 715 a. C.) costruì intorno al Palatino le prime mura della città di Roma. Nel 1988, durante gli scavi condotti dall’università di Roma, La Sapienza, alle pendici del colle verso il Foro Romano, fu ritrovato un tratto di mura della seconda metà dell’VIII sec. a. C. che sembra confermare i dati della tradizione. Il Palatino fu la sede di culti importanti, istituiti, probabilmente, già in età regia e collegati alla leggenda romulea della fondazione, come quelli della dea Pales, e dei Lupercalia. In onore della prima venivano celebrate le Palilia, il 21 aprile, considerato il giorno della fondazione di Roma; i secondi venivano celebrati il 15 febbraio, a scopo purificatorio ed erano dedicati a Fauno Luperco. Nel 191 a. C. fu dedicato il Tempio della Magna Mater Cibele, la cui statua di culto è conservata nel vicino Museo Palatino. Nel II – I sec a. C. il Palatino fu il quartiere residenziale della nobiltà e della classe dirigente romana. Sul colle abitarono personaggi illustri tra cui Cicerone, Marco Antonio e Agrippa. Augusto (27 a. C. – 14 d.C.), durante il suo regno, visse in una casa non lussuosa ad Ovest del Tempio di Apollo. I suoi successori continuarono la tradizione ed elessero il Palatino a loro dimora. Nella parte occidentale del colle, Tiberio (14 – 37 d. C.) costruì la Domus Tiberiana, ampliata in seguito da Caligola (37 – 41 d. C.) e annessa alla Domus Transitoria da Nerone (54 – 68 d. C.). La parte orientale del Palatino fu interamente occupata dal Palazzo costruito da Domiziano (81 – 96 d. C.), ampliato, poi da Traiano (98 – 117 d. C.), Adriano (117 – 138 d. C.) e Settimio Severo (193 – 211 d. C.). Tra il XVI e il XVII secolo, gran parte della Domus tiberiana fu coperta dagli Orti Farnesiani progettati dal Vignola e realizzati dal Rainaldi. Nel Museo Palatino che sorge su una parte della Domus Flavia, sono conservati i reperti rinvenuti negli scavi del Palatino e del Foro Romano.

Il Museo Palatino

Carrello

Il carrello è vuoto