Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Pagina dei contenuti


icona

Pagina dei contenuti


Arte Antica

La sezione di arte antica comprende opere di II sec. a. C - IV sec. d. C. Una parte consistente della sezione è dedicata alla ritrattistica di età tardo – repubblicana ed imperiale, illustrata da una notevole selezione di teste, busti, rilievi funerari e statue. Particolarmente rilevanti e significativi sono le statue – ritratto del cd. Generale di Tivoli e di Augusto (27 a. C. - 14 d. C.) e i ritratti di Traiano (98 - 117 d. C.), Adriano (117 - 138 d. C.), Antonino Pio (138 - 161 d. C.), Marco Aurelio (161 - 180 d. C.) e Settimio Severo (193 - 211 d. C.). Accanto ai ritratti, la sezione presenta alcuni documenti epigrafici di particolare interesse storico come i Fasti Antiates e i Fasti Praenestini, esempi, rispettivamente, del calendario numano e cesariano. Nella sezione sono presenti, inoltre, numerosi capolavori in marmo e bronzo, copie di importanti opere greche, realizzate dalle botteghe che operarono a Roma dal II sec. a. C. per la ricca committenza romana. Notevoli sono L’ermafrodito dormiente, il Discobolo Lancellotti, L’Afroditre di Doidalsas, il Gruppo dell’amazzone e barbaro e i bronzi del cd. Pugile e del cd. Principe ellenistico. Oltre alle numerose copie romane, è esposto anche un raro capolavoro greco originale, la Niobe degli Horti Sallustiani. Eccezionale è il gruppo dei sarcofagi tra cui il cd. Sarcofago di Portonaccio con scena di battaglia e il Sarcofago con scene del Vecchio e del Nuovo Testamento. Gli affreschi e i mosaici occupano l’intero secondo piano del palazzo. Unici per la loro bellezza ed importanza storica sono gli affreschi staccati della Villa di Livia a Prima Porta, con la raffigurazione del giardino, gli affreschi della Villa della Farnesina e la decorazione marmorea della cd. Basilica di Giunio Basso.

Carrello

Il carrello è vuoto